Contenuto principale

burj khalifa 2212978 640BRUXELLES , 04 febbraio, 2019 / 9:00 AM (ACI Stampa).-
Nel giorno in cui Papa Francesco fu insignito del Premio Carlo Magno, il 6 maggio 2016, l’Unione Europea annunciò anche la nomina di un Inviato Speciale per la Promozione della Libertà Religiosa. Fu scelto Jan Figel.

In questi tre anni, l’ufficio dell’Inviato ha costruito una rete di organizzazioni di società civile, ONG di vario tipo, accademie, ha tenuto 13 missioni in Medio Oriente, Africa ed Asia Sud Orientale, e ha contribuito a far rilasciare gruppi di prigionieri in Sudan e Pakistan, oltre a lavorare per la riconciliazione in Iraq e per la cooperazione interreligiosa in Libano, Giordania, Egitto, Malesia ed altre nazioni. È stato anche negli Emirati Arabi Uniti. E, dal suo osservatorio privilegiato, ha sottolineato che la visita del Papa nella penisola arabica è “un fatto storico” destinato a rafforzare i canali di dialogo.

Acistampa - Papa Francesco negli Emirati Arabi, visto dall’inviato UE per la libertà religiosa