Contenuto principale

bitter winterNasce in Italia, a Torino, un nuovo quotidiano online, in lingua inglese – ma presto con una versione in cinese – tutto dedicato alle religioni in Cina e ai problemi della libertà religiosa nel grande paese asiatico. Il quotidiano, Bitter Winter (“Inverno amaro”, con riferimento alla libertà religiosa ma anche a un tema artistico della pittura classica cinese), è stato lanciato dal suo direttore, il sociologo Massimo Introvigne, al Salone del Libro di Torino, a conclusione dei cinque giorni di “Firma (Festival Internazionale delle Religioni, Musica e Arti) -Faiths in Tune”, una manifestazione che ha accompagnato il Salone con le esibizioni di gruppi musicali di venti diverse tradizioni religiose.

Il Festival si è concluso attribuendo due premi, rispettivamente al presidente del gruppo buddhista giapponese Soka Gakkai (molto diffuso anche in Italia), Daisaku Ikeda, da tempo gravemente malato, per una vita dedicata al dialogo interreligioso, e a un nuovo movimento religioso cinese, la Chiesa di Dio Onnipotente, per la sua resistenza alla persecuzione religiosa.

Il Secolo XIX - “Bitter Winter”, in Italia un nuovo quotidiano online su religione e diritti umani in Cina