Contenuto principale

 

Giovedì 21 settembre presso la sala stampa della Camera dei Deputati, conferenza stampa di presentazione di un disegno di legge sulla libertà religiosa e culti ammessi. L’urgenza di una nuova normativacameradeideputati.600

Roma, 18 settembre 2017 (NEV) – Si tiene giovedì 21 settembre presso la sala stampa della Camera dei Deputati la conferenza stampa di presentazione del disegno di legge “Norme in materia di libertà religiosa e abrogazione della legislazione sui culti ammessi”. Insieme all’On. Luigi Lacquaniti e all’On. Gessica Rostellato, primi firmatari di questa proposta di legge, interviene la dott.ssa Raffaella Di Marzio, direttrice del Centro Studi sulla Libertà di Religione, Credo e Coscienza (LIREC). L’appuntamento è alle ore 14 in via della Missione, 4 a Roma.

“Prendiamo volentieri atto dell’iniziativa che si inserisce, quale ulteriore contributo, nel dibattito sul tema della libertà religiosa e di coscienza, da sempre caro alle nostre chiese. Da diversi anni, infatti, la Federazione delle chiese evangeliche in Italia (FCEI) è impegnata nella riflessione e in azioni tese all’emanazione di una legge che superi definitivamente la cosiddetta ‘legislazione sui culti ammessi’ e introduca un sistema di tutela e accesso ai diritti valido per tutte le realtà di fede, di più giovane o radicata presenza” ha dichiarato Ilaria Valenzi, responsabile dell’ufficio legale della Commissione delle chiese evangeliche per i rapporti con lo Stato (CCERS).

La FCEI è stata parte attiva del gruppo di lavoro voluto dalla Fondazione Astrid e coordinato da Roberto Zaccaria, che ha condotto, la scorsa primavera, alla presentazione pubblica di una bozza di legge sulla libertà religiosa e di coscienza, attualmente già in fase di revisione. “Rimane l’importanza di tenere alta l’attenzione su di un tema che si attesta tra i più attuali e urgenti e che auspichiamo sia immediatamente posto in discussione nell’agenda politica del Paese e trovi adeguato spazio nei lavori della imminente prossima legislatura” ha concluso Valenzi.

Anche la Tavola valdese e il comitato permanente dell’Opera per le chiese evangeliche metodiste in Italia (OPCEMI) sono impegnati sul tema della libertà religiosa come diritto fondamentale della persona, così come previsto dalla Costituzione e hanno ricevuto il mandato dal Sinodo, recentemente conclusosi a Torre Pellice, di perseguire le azioni nelle sedi competenti per l’istituzione di una Giornata nazionale della libertà di coscienza, di religione e di pensiero per il 17 febbraio.