Contenuto principale

09112018 IMG 9306

DIREDONNE. DI MARZIO (LIREC)

PRESENTATA IMPLEMENTAZIONE LINEE GUIDA FORB 'MINISTRO PLENIPOTENZIARIO PETRI HA APPREZZATO LAVORO LIREC'.

 

(DIRE) Roma, 7 dic. - E' stato presentato questa mattina in Farnesina, dalla direttrice del Centro Studi sulla Liberta' di Religione Credo e Coscienza (LIREC), Raffaella Di Marzio, la strategia per l'implementazione delle Linee Guida FoRB (EU Guidelines on the promotion and protection of Freedom of Religion or Belief) al ministro plenipotenziario Fabrizio Petri, Presidente del CIDU (Comitato Interministeriale per i Diritti Umani. Cosi' in un comunicato stampa.

La strategia per l'implementazione delle Linee Guida FoRB - continua la nota - e' stata elaborata dal direttivo
dell'associazione secondo le linee guida Forb approvate dal Consiglio dell'Unione Europea nel giugno 2013 e sottoscritte anche dall'Italia. Nel corso dell'incontro la direttrice ha sottolineato lo spirito di servizio alle istituzioni con il quale il documento e' stato elaborato.

Si tratta di una disamina dello stato della liberta' di religione e credo nel nostro Paese alla luce delle Linee Guida FoRB e degli impegni presi dall'Italia. LIREC, con
questa strategia- continua il comunicato- si fa portavoce delle esigenze emergenti dal territorio nel quale sono presenti numerose realta' associative ispirate a spiritualita' e filosofie alternative rispetto al contesto religioso e culturale italiano. Questa strategia intende segnalare le lacune da colmare nell'ordinamento italiano e le violazioni dei diritti delle minoranze religiose e spirituali.

In particolare, nel documento vengono proposti quattro assi di intervento prioritari: la cultura, la scuola, i luoghi di culto e l'assistenza spirituale nelle strutture pubbliche. Gli interventi per la difesa e promozione della liberta' di religione e credo si collocano, quindi, sul doppio binario della prevenzione, attraverso la cultura e l'educazione, e della reale attuazione dei diritti delle minoranze nei luoghi in cui essi si concretizzano.

Il ministro plenipotenziario Fabrizio Petri- conclude la nota- ha ricevuto il documento, ha ascoltato con attenzione la presentazione delle idee fondanti e delle proposte concrete formulate nella Strategia e ha apprezzato il lavoro svolto dal Centro Studi LIREC.
(Com/Sim/ Dire)
19:05 07-12-

 


DIREDONNE. CENTRO LIREC PROSEGUE INCONTRI PER IMPLEMENTAZIONE LINEE FORB

 

(DIRE) Roma, 14 dic. - Continuano gli appuntamenti con esponenti delle Istituzioni italiane per IMG 8368consegnare e illustrare la Strategia per l’implementazione delle Linee Guida FoRB (EU Guidelines on the promotion and protection of Freedom of Religion or Belief) elaborata dal Centro Studi sulla Libertà di Religione Credo e Coscienza (LIREC).

Dopo l’incontro del 7 dicembre scorso alla Farnesina con il Min. Plenipotenziario Fabrizio Petri, questa mattina la direttrice di LIREC Raffaella Di Marzio ha incontrato Anna Nardini, Consigliere e Coordinatore Ufficio Studi e Rapporti Istituzionali della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

La direttrice ha consegnato la Strategia per l’implementazione delle Linee Guida FoRB, che sono state approvate dal Consiglio dell'Unione Europea nel giugno 2013 e sottoscritte anche dall'Italia.  Nel corso dell’incontro la direttrice di LIREC ha sottolineato lo spirito di servizio alle istituzioni con il quale il documento è stato realizzato.

La Strategia, inoltre, fa costantemente riferimento a una precedente pubblicazione a cura della Presidenza del Consiglio dei Ministri: “L’Esercizio della libertà religiosa in Italia”, del luglio 2013. La Dott.ssa Nardini ha molto apprezzato il riferimento a questa pubblicazione, che illustra con completezza il quadro istituzionale e normativo del nostro Paese.

La direttrice di LIREC ha sottolineato come, con questa Strategia, il Centro Studi si fa portavoce delle esigenze emergenti dal territorio, nel quale sono presenti numerose realtà associative ispirate a spiritualità e filosofie alternative rispetto al contesto religioso e culturale italiano. Oltre a segnalare le lacune da colmare nell'ordinamento italiano e le violazioni dei diritti delle minoranze religiose e spirituali, nel documento vengono proposti quattro assi di intervento prioritari che si collocano sul doppio binario della prevenzione, attraverso la cultura e l'educazione, e della reale attuazione dei diritti delle minoranze, nei luoghi in cui essi si concretizzano.

La Dott.ssa Anna Nardini ha ricevuto il documento, ha ascoltato con interesse l’illustrazione della sua genesi, frutto di anni di esperienza in ascolto delle persone, le idee fondanti e le proposte concrete formulate, mostrando grande apprezzamento per il lavoro svolto dal Centro Studi LIREC.

    (Com/Sim/ Dire)