Contenuto principale

russia 1927773 640Roma (NEV), 8 febbraio 2019 – La sezione locale del Ministero degli Interni della regione di Khanty-Mansiisk, nel nord-ovest della Siberia, ha comunicato che il 7 febbraio alcuni individui sono stati arrestati con l’accusa di “predicare loro superiorità sugli altri cittadini che non sono Testimoni di Geova”. La dichiarazione non fornisce né il numero di persone detenute né la data esatta degli arresti ma, secondo quanto dichiarato, i sospetti avrebbero organizzato incontri illegali “diffondendo idee estremiste e reclutando nuovi membri nel gruppo religioso” che, ricordiamo, è stato bandito dalla Corte Suprema russa nell’aprile 2017.

Nel frattempo anche in Mordovia, circa 550 chilometri a sud est di Mosca, ci sarebbe stata “un’operazione su vasta scala per fermare le attività illegali” dei Testimoni di Geova, durante la quale “gli organizzatori del gruppo sono stati arrestati e è stata aperta un’indagine”. Anche in questo caso non è stato diffuso il numero di persone detenute.

Nev - Testimoni di Geova. Continuano gli arresti in Russia