Contenuto principale

dawn 3666463 640Accusati di avere postato sul loro sito Internet materiale considerato blasfemo, venerdì due fratelli cristiani sono stati condannati a morte in Pakistan per il reato di blasfemia. Alla fine dell’udienza, che per ragioni di sicurezza si è tenuta all’interno del carcere distrettuale di Jhelum, nella provincia del Punjab, il giudice Javed Iqbal Bosal ha sentenziato per Qasir e Amoon la pena capitale.

Entrambi i condannati, sposati e il primo padre di tre figli, erano riusciti a lasciare il Pakistan dopo che nel 2011 erano emerse le accuse nei loro confronti. Erano stati arrestati al loro rientro in patria nel 2014 e rinviati a giudizio secondo gli articoli 295-A, B e C del Codice penale, collettivamente noti come “legge antiblasfemia”.

Avvenire - Pakistan. Blasfemia, due fratelli cristiani condannati a morte nel Punjab