Contenuto principale

jail 1762140 640Roma (NEV), 12 gennaio 2018 – La libertà di credenti e non credenti è violata in Algeria, Azerbaijan, Cina, Egitto, Eritrea, India, Indonesia, Iran, Kazakhstan, Kyrgyzstan, Mauritania, Nepal, Corea del Nord, Pakistan, Russia, Arabia Saudita, Singapore, Corea del Sud, Sudan, Tajikistan, Turkmenistan, Uzbekistan, Vietnam e Yemen. Questo il dato che emerge dal rapporto 2017 di Human Rights Without Frontiers International (HRWF) presentato il 10 gennaio scorso.

Nel 2017 sono stati documentati più di 2200 casi individuali di carcerazione illegale di persone credenti e non credenti, per le quali HRWF ha attivato campagne per ottenerne il rilascio. Fra tutte le denominazioni, i cristiani sono incarcerati nel maggior numero di paesi: i protestanti in 13, cattolici e ortodossi in due paesi, ma il fenomeno riguarda anche persone non credenti e altre religioni, dai testimoni di Geova ai buddisti, dai sufi ai praticanti del Falun Gong.

Nev Notizie Evangeliche - In due anni aumento del 50% di credenti e atei incarcerati per le loro convinzioni