Contenuto principale

christ 361581 640Roma (NEV), 9 gennaio 2018 – Con un culto tenutosi domenica scorsa, 7 gennaio, nella chiesa metodista Chongwenmen a Pechino (Cina), il segretario generale del Consiglio ecumenico delle chiese (CEC), pastore luterano Olav Fykse Tveit, ha dato il via all’anno delle celebrazioni per il settantesimo dell’organismo ecumenico mondiale. Fondato ad Amsterdam il 22 agosto del 1948, oggi il CEC è formato da 348 chiese membro in 110 paesi: raccoglie chiese anglicane, evangeliche, ortodosse e veterocattoliche di tutto il mondo in rappresentanza di circa 500 milioni di cristiani.

Si definisce come una “comunione di chiese”, con lo scopo di promuovere il dialogo e la riconciliazione fra le diverse tradizioni cristiane. Nel corso della sua predicazione su “Gesù Cristo è la gioia del mondo”, Tveit ha sottolineato come “oggi nel mondo avvertiamo la necessità di unirci per una gioia sostenibile; una gioia capace di infrangere barriere e confini”.

 

Nev Notizie Evangeliche - Il CEC, organismo ecumenico mondiale, entra nel suo settantesimo